Centro
di Riabilitazione
Isoptera

Il Servizio del centro di riabilitazione è convenzionato con l’ASP di Siracusa per un modulo di prestazioni ambulatoriali rivolte ad utenti con diverse forme di disabilità:

  1. grave deficit visivo anche associato a pluridisabilità
  2. patologie della visione binoculare (strabismo, ambliopia, diplopia…)
  3. ipovisione con necessità di addestramento all’utilizzo di ausili ottici e/o  informatici
  4. autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo (D.G.S.)
  5. disturbi del linguaggio, ritardo cognitivo, ritardo psicomotorio, disprassie e disturbi del comportamento

La valutazione in ingresso viene fatta con utilizzo di test riconosciuti dalla comunità scientifica a livello internazionale. L’utilizzo di tali test varia a seconda della problematica presentata dall’utente. Successivamente alla valutazione viene impostato un progetto riabilitativo individualizzato partendo da un T0 (tempo iniziale) quantificato precedentemente con i test su menzionati che viene condiviso con la famiglia.

Modalità di erogazione del servizio

 Il servizio viene erogato in convenzione con l’ASP di Siracusa in forma ambulatoriale.

L’utente che necessita di una riabilitazione può scegliere il Centro convenzionato al quale rivolgersi per il trattamento riabilitativo, nel momento in cui compila la richiesta presso il servizio di Medicina riabilitativa. I medici del suddetto servizio  convocano l’utente ed autorizzano la riabilitazione definendone la tipologia e la frequenza.

Nel caso l’utente contatti il Centro di riabilitazione prima di avere l’autorizzazione da parte dell’ASP, viene informato dall’Assistente Sociale sull’iter da effettuare per l’avvio della pratica in convenzione.au

La retta dell’ASP comprende: (indipendentemente dal numero delle terapie autorizzate dall’impegnativa) il lavoro dell’equipe, necessaria all’integrazione delle conoscenze e delle competenze; il lavoro di rete in collaborazione con le Istituzioni, la Scuola, la Famiglia; le sedute con i terapisti, i colloqui psicologici, sociali e le visite mediche.

Il numero di sedute con i terapisti (da 2 a 5 sedute settimanali), viene autorizzato dall’ ASP per un periodo di tre mesi; per la continuazione della presa in carico è necessaria una visita di proroga trimestrale presso il Servizio di Medicina Riabilitativa dell’ ASP.

Procedure di accoglienza e presa in carico

Il Centro di Riabilitazione accoglie in convenzione persone disabili inviate, con un documento di autorizzazione “impegnativa”, dal Servizio di Medicina Riabilitativa dell’ASP di Siracusa.

L’utente viene accolto presso il Centro di Riabilitazione dall’equipe multidisciplinare (direttore sanitario, psicologa e assistente sociale) con un primo appuntamento al fine di registrare le prime informazioni riguardo l’utente, le aspettative della famiglia e di presentare il Centro Isoptera, svolgere gli adempimenti burocratici e sottoscrivere il Regolamento interno.  In seguito il Direttore Sanitario affida l’utente ai terapisti della riabilitazione in base alla tipologia dei trattamenti necessari.

Se il paziente proviene dal servizio riabilitativo privato, va annotato in cartella utente nella scheda del colloquio sociale, specificando da quanto tempo e con quali terapisti. Il progetto riabilitativo  in corso se ancora adeguato viene inserito alla cartella utente.

Il  personale per la gestione dei dati sensibili dell’utenza fa riferimento alle istruzioni ricevute  nelle lettere di incarico in coerenza con il DPS ultima edizione

Progetto riabilitativo

Il Progetto prevede

  • trattamenti diretti agli utenti presso il Centro di Riabilitazione;
  • trattamenti indiretti (svolti cioè con i famigliari, con gli insegnanti di sostegno, con gli operatori ASACOM  attraverso colloqui per il confronto sul progetto riabilitativo). Le riunioni di equipe, l’elaborazione dei test e dei progetti individualizzati, la progettazione e realizzazione del materiale personalizzato per la riabilitazione.

 

Trattamenti riabilitativi

Psicomotricità intesa come intervento riabilitativo che coinvolge l’individuo sia a livello funzionale che cognitivo, affettivo e relazionale.

Stimolazione e riabilitazione visiva finalizzata al mantenimento e all’esercizio del residuo visivo.

Terapia sensorio-motoria oculare finalizzata all’utilizzo di una visione binoculare singola normale.

Logoterapia finalizzata alla comunicazione in senso globale (espressione orale e scritta, mimica facciale, modulazione della voce, etc.)

Addestramento all’utilizzo di ausili ottici ed informatici rivolti a soggetti ipovedenti e a soggetti con disturbi della Comunicazione

Modello di intervento

Il modello di intervento adottato si basa:

  • sulla valorizzazione del lavoro di equipe, puntando all’integrazione delle conoscenze e delle competenze, riconoscendo il gruppo come soggetto plurale di osservazione e di intervento;
  • sull’utilizzo del Gioco inteso come tempo e spazio privilegiato in cui potersi esprimere valorizzando il positivo di ognuno;
  • sul concetto di globalità della persona considerata nei suoi aspetti affettivi, relazionali, cognitivi e funzionali;
  • sulla promozione di un effettivo lavoro di rete in collaborazione con le Istituzioni, la Scuola, la Famiglia e le Associazioni del territorio
  • sul concetto di Cura come scambio nella relazione tra chi la offre e chi la riceve

Soddisfazione del cliente

La cooperativa tiene in grande considerazione la soddisfazione del cliente, pertanto identifica adeguati indicatori e predispone appositi strumenti quali questionari, o colloqui al fine di individuare il posizionamento attuale rispetto alla soddisfazione del cliente e pianificare idonee azioni di miglioramento. I familiari possono inserire nell’ apposita cassettina portalettere le proprie segnalazioni o suggerimenti o possono inviarle al seguente indirizzo mail: serviziosociale@sanmartinocoop.it. Sarà cura della Direzione, dopo aver avviato idonea attività istruttoria, dare una risposta alle segnalazioni entro il termine di 15 gg. Le segnalazioni e i suggerimenti consentono di adeguare sempre più i servizi alle aspettative del beneficiario.